Citta' dell'infiorata - l'italia in fiore

L'Infiorata rappresenta una manifestazione che consiste nella realizzazione di tappeti di fiori in genere in occasione della festività cattolica del Corpus Domini..

Questa tradizione nasce a Roma nel XVII secolo quale espressione della festa barocca. Si pensa che la tradizione di costruire quadri fatti di fiori sia nata nella basilica vaticana grazie a di Benedetto Drei, addetto responsabile della Floreria vaticana, e del figlio Pietro, che utilizzarono "fiori frondati e minuzzati ad emulazione dell'opere del mosaico" nel 1625 per la festa del patrono di Roma dei santi Pietro e Paolo.

Nel 1633, Stefano Speranza realizzò un altro quadro floreale. Oreste Raggi informò che, morto Benedetto Drei, fu Bernini a succedergli, e che "quest'arte floreale da Roma si divulgò".

pinel.jpg

La tradizione di queste decorazioni floreali venne adottata già nel secolo successivo in alcune località dei Castelli romani legate a Roma grazie al Bernini, l'artefice principale delle feste barocche. A Roma la tradizione delle infiorate scomparve alla fine del XVII° secolo ; nelle località del Castelli romani proseguì fino all' XVIII secolo, come riportato da un manoscritto anonimo del 1824 tutt'ora conservato c/o la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Ma il primato per l'infiorata allestita per le festività del Corpus Domini è risalente al 1778 in cui vennero allestiti quadri floreali in via Sforza di Genzano oppure al 1782 cui un tappeto coprì l'intera via. Da quel momento altre località cominciarono ad allestire infiorate in occasione del Corpus Domini, specialmente in Italia centrale e addirittura all'estero.

Fra le infiorate allestite in territorio straniero merita di essere menzionata l'infiorata dell'Orotava, nelle Canarie, con i quadri ottenuti grazie alla posa di erbe colorate, anziché petali di fiori. In alcune località estere come a Kobe, in Giappone da qualche anno vengono allestite infiorate sul modello di quelle tradizionali, loi monuments historiques ma senza alcun legame con le festività religiose cristiane.

Infiorate del Corpus Domini in Italia

Tradizione

L'Infiorata è una manifestazione consistente nel realizzare tappeti per mezzo di fiori o parti di essi generalmente in occasione della festività cattolica del Corpus Domini.

La tradizione delle decorazioni è nata a Roma nella prima metà del XVII secolo come espressione della cosiddetta festa floreale.

Si ritiene, infatti, che la tradizione di creare quadri per mezzo di fiori fosse nata nella basilica vaticana ad opera di Benedetto Drei, responsabile della Floreria vaticana, e di suo figlio Pietro, i quali avevano usato "fiori frondati e minuzzati ad emulazione dell'opere del mosaico" il 29 giugno 1625, festa dei santi Pietro e Paolo, patroni di Roma.

Pochi anni dopo, nel 1633, un altro quadro floreale venne realizzata da Stefano Speranza, uno stretto collaboratore del Bernini.

Oreste Raggi informa che, morto Benedetto Drei, fu proprio Bernini a succedergli, e che "da Roma quest'arte si divulgò”.

La tradizione barocca delle decorazioni floreali era stata adottata già nel XVII secolo nelle località dei Castelli romani probabilmente per gli stretti legami di questo territorio con Gian Lorenzo Bernini, il principale artefice di feste barocche. A Roma la consuetudine delle infiorate dovette scomparire alla fine del secolo XVII; nei Castelli romani continuò ancora nel XVIII secolo, come informa un manoscritto anonimo del 1824 conservato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e stampato solo di recente

stacks-image-4e864aa-898x1198.jpg


La prima infiorata allestita per la festività del Corpus Domini risale al 1778 (anno in cui vennero allestiti alcuni quadri floreali nella via Sforza di Genzano) oppure al 1782 (anno in cui un tappeto coprì l'intera via senza soluzione di continuo)[8]. Da allora le località in cui si allestiscono infiorate in occasione nella ricorrenza del Corpus Domini sono numerose, specialmente dell'Italia centrale, ma anche dell'estero.[9] Fra quelle fuori Italia merita di essere ricordata l'infiorata dell'Orotava, nelle Isole Canarie, in quanto i quadri sono ottenuti con la posa di erbe colorate, anziché petali di fiori. In alcune località non italiane (per es., Kōbe, in Giappone) da qualche anno si allestiscono infiorate sul modello di quelle tradizionali, ma prive di legame con le festività religiose cristiane.

loi-pinel.jpg